Mercedes Pedrazzini, conosciuta come Marina Marini, è nata a Locarno nel Canton Ticino il 24.3.1913. Giovanissima si è trasferita a Milano dove ha iniziato a lavorare nel campo della moda. È stato quello un periodo, come ella lo ha definito, "avventuroso e stupendo", durante il quale ha conosciuto personaggi famosi e interessanti sia nell’ambito sportivo che artistico.

Nel 1938 ha incontrato Marino Marini che ha sposato pochi mesi più tardi e da questo momento ne ha condiviso l’esistenza dedicandosi completamente a lui e al suo lavoro.

Il loro è sempre stato un rapporto intenso, armonico, ricco di esperienze, di incontri, di viaggi interessanti in Europa, in America e lunghe soste alla Germinaia, la residenza di Forte dei Marmi, dove Marino lavorava alle sculture monumentali. Marina ha assecondato in ogni momento lo spirito irrequieto e sensibile di Marino, ha vissuto con lui i momenti difficili, gli anni della guerra e ne ha condiviso con gioia i riconoscimenti internazionali, il successo delle grandi esposizioni, gli onori che gli sono stati tributati.

Dopo la scomparsa di Marino avvenuta nel 1980, la Signora Marini ha continuato a dedicare ogni energia al suo ricordo, nel desiderio che la sua arte e il suo nome non fossero dimenticati.

Ha organizzato mostre in tutto il mondo; nel 1983 ha dato vita alla Fondazione Marino Marini istituita con lo scopo di assicurare la conservazione, la tutela e la valorizzazione dell’opera e del patrimonio artistico di Marino.

Nel 1988 ha permesso la realizzazione del Museo

Marina nel giorno del suo matrimonio a Locarno (Svizzera) nel 1938

Marino Marini San Pancrazio di Firenze con la donazione di un ulteriore folto nucleo di opere attualmente esposte.

Nel 1990 la Fondazione ha trovato la sua casa definitiva nel prestigioso complesso del ex Convento del Tau a Pistoia divenendo, assieme al Centro di Documentazione Marino Marini, istituito con una prima donazione di opere e documenti dallo stesso Marino alla città nel 1979, punto di riferimento assoluto per la figura dell’Artista.

A sottolineare questo legame con la città la Signora Marini ha stabilito la sua residenza a Pistoia nell’ottobre 2000, dove l’anno successivo ha ricevuto la cittadinanza onoraria.

Questa sua attività è stata il suo modo per essere sempre vicina a Marino.
Marina ci ha lasciato il 20 aprile 2008 e per sua espressa volontà è stata sepolta a Pistoia insieme a Marino.