museo

Il Museo Marino Marini attualmente è sede sia del Centro di Documentazione, inaugurato il 23 giugno 1979 nelle sale del Palazzo Comunale di Pistoia, che della Fondazione Marino Marini costituita a Pistoia in data 29 Novembre 1983 e riconosciuta con decreto prefettizio in data 27 Agosto 1985.

E' patrimonio del Centro, oltre alle opere, una biblioteca specializzata sull'attività di Marino: monografie, cataloghi, riviste d'arte, nonchè una raccolta completa di ritagli stampa tratti dai quotidiani dal 1927 ad oggi.
Sono inoltre a disposizione del pubblico: un nucleo bibliografico costituito da volumi sull'arte a carattere generale, una fototeca, una diateca e una videoteca.

La Fondazione Marini è stata istituita al fine di assicurare la conservazione, la tutela e la valorizzazione dell'opera e del patrimonio artistico di Marino Marini, di favorirne una migliore conoscenza sia in Italia che all'estero tramite la promozione e il patrocinio di mostre antologiche, pubblicazioni d'arte ed ogni altra iniziativa, in particolare di ricerca e di studio, atta a valorizzare l'opera e la memoria dell'Artista.
In dotazione alla Fondazione è l'imponente gipsoteca nonchè dipinti, sculture e disegni che costituiscono nel loro insieme un ricco patrimonio a disposizione di turisti e studiosi.

E' importante sottolineare il legame tra il Centro e la Fondazione Marino Marini fra i quali è sempre esistito uno stretto rapporto di collaborazione. La Fondazione, grazie ai suoi rapporti internazionali contribuisce a far conoscere la città, legata ormai al nome di Marino, organizzando mostre in tutto il mondo dedicate all'Artista e collaborando, di volta in volta, alle varie iniziative dell'amministrazione. Da un punto di vista formale riesce pertanto difficile scindere le due istituzioni che formano anzi un "corpo unico" sia sul piano organizzativo che sul piano espositivo.

Il Complesso monumentale del Tau, originariamente costituito dalla Chiesa e dal Convento, è oggi sede del Museo Marino Marini.